La trombamicizia

Questo argomento richiamato su un gruppo Facebook di cazzeggio mi ha ispirato a scrivere qualche riga sull’argomento in modo serio, perché è una leggenda metropolitana che esiste dal ’68 e che secondo me presenta tante modalità quante personalità diverse.

Innanzitutto questo argomento è più da gruppo di poliamore che di cazzeggio. Non è facile realizzarla a mio modesto parere, perchè l'amicizia vera, non quella superficiale, implica rispetto e considerazione, e, a meno di essere poliamorosi, è difficile che si sorpassi una certa intimità. Non certo in Italia, dove il catto-perbenismo è imperante e troppe persone badano eccessivamente alle formalità più che alle proprie esigenze umane.

Nemmeno nel BDSM dove in teoria la mentalità dovrebbe essere più aperta, è facile anche solo giocare, sia pure senza arrivare alla trombata: ho diverse amiche che alla mia provocazione "perchè non hai mai pensato a me come Dom ?" hanno candidamente risposto "ma siamo amici"...

 

Se poi volessimo approfondire seriamente l'argomento bisognerebbe considerare anche i rischi per la salute ma soprattutto la paura inconfessata del confronto o di subire una diminuzione di stima per una defaillance o il non essere all'altezza di uno stereotipo...

Molti maschi non ammetterebbero mai con un’amica di gradire un dito nel culo durante il sesso, mentre magari si sentono trasgressivi se lo fanno loro alla femmina…

Molte femmine si vergognano di squirtare…

Entrambe i sessi temono sempre il confronto, specialmente sulla sessualità, e già questo può essere il principale motivo a dissuadere da un rapporto intimo con un amico.

Ed ho solo enumerato le fobie più evidenti, ma il colore dei calzini e la fattura dell’intimo possono certo essere altrettanti blocchi tra mille altre fisime personali.

Del resto siamo in un paese dove tanti maschi non sanno cosa è e dove si trova il clitoride, e dove tante femmine pensano che il sesso orale sia una cosa da prostitute…

 

La comunicazione, questa sconosciuta, come il consenso, immaginato, supposto o addirittura dato per scontato senza parole. Tra veri amici tutto dovrebbe essere più semplice e ritrovarsi anche amanti di tanto in tanto anche intimamente, non dovrebbe essere un tabù. Io poi sono poliamoroso e (solo teoricamente) un “samaritano del sesso” (vedi  http://www.micheleslot.it/samaritano-del-sesso ), quindi dovrei essere circondato da trombamicizie, e invece…

 

Nanni Moretti in una famosa scena del film Bianca diceva: va be', continuiamo così, facciamoci del male !

 

PS:  questo post l’ho scritto stamattina 30 Novembre 2018, poi sono uscito a fare la spesa e tante altre cosette e guardandomi intorno tutte le belle e bellissime donne di ogni età indaffarate in mille diverse faccende ho pensato che oggi difficilmente si vede una donna brutta, da brave vanitose ed aiutate dal buongusto e dai prodotti di bellezza. Con quante mi piacerebbe scambiare un sorriso di amicizia, ma quante sono realmente felici ed appagate ? Quante “I can get no satisfaction” (immortali Rolling Stones…) portano avanti un’esistenza senza amore e/o piacere (riemerge il samaritano) ?      E debbono troppo spesso sopportare violenze ed abusi, troppo spesso la morte, per aver tentato la propria via all’amore, con un maschio ingrato e possessivo, animale che ha perso la propria umanità…

Viva l’amicizia e chi è capace di essere trombamico…

tumblrnocgxuWZSI1r24e6ho11280
tumblrmyhnjvOchP1ra9vkuo15001